Sanstevese, mister Notari dopo la sconfitta con l’Alassio F.C.: “C’è bisogno di un arbitro con più personalità e che non abbia paura di fischiare”

Al termine della sconfitta della Sanstevese contro l’Alassio F.C. mister Arturo Notari analizza insieme a noi la partita appena trascorsa.

“E’ stata una partita difficile, maschia, nervosa il giusto. Nel primo tempo loro hanno fatto qualcosa in più e noi siamo rimasti compatti per cercare di ripartire in contropiede.
Nel secondo tempo loro sono riusciti a fare questo goal dopo di che abbiamo trovato il pareggio con Cutellè e poi c’è stato un episodio che ha creato un pò di nervosismo da entrambe le parti, Cutellè è stato falciato dal portiere in area di rigore e sicuramente ci aspettavamo che l’arbitro concedesse il calcio di rigore con una sanzione per il portiere, ha però preferito lasciar correre. Era sicuramente un rigore netto e in queste situazioni c’è bisogno di un arbitro con più personalità e che non abbia paura di fischiare, probabilmente aveva paura di concedere il penalty però ha sicuramente condizionato il nostro modo di giocare da quel momento in poi. Detto questo non voglio dire che l’Alassio abbia rubato perchè sono una grande squadra, noi siamo stati bravi a tenere testa alla capolista. Devo fare i complimenti alla mia squadra perchè sono rimasti sempre concentrati con personalità, sono stati sempre attenti con la giusta cattiveria agonistica senza mai andare fuori dalle righe. Complimenti all’Alassio F.C. perchè ha fatto vedere che ha giocatori forti e merita sicuramente la posizione che ha, i complimenti sono però anche per i miei ragazzi perchè siamo andati a pareggiare e probabilmente con quell’episodio a nostro favore il risultato e la piega della partita sarebbe stata diversa, in ogni caso è andata così e rimane comunque la buona prestazione dei miei ragazzi.”

Leave a Reply