Taggia – Davide Baracco commenta la scelta della Squadra B:”Un’idea per far crescere i giovani in casa nostra insieme a giocatori di esperienza”

Davide Baracco, bandiera del Taggia e attuale Direttore Sportivo dei giallorossi, spiega ai nostri microfoni la scelta della società di formare una Squadra B:

E’ vero, con la società stiamo valutando seriamente di creare un Taggia B, il cui obiettivo sarà il più possibile funzionale alla Prima Squadra. Durante i miei anni a Taggia, infatti, ho visto troppi ragazzi smettere di giocare, giovani con ottime qualità tecniche e soprattutto morali, che però, in quel momento, non erano ancora pronti per affrontare un campionato di Promozione da protagonisti. La regola del giovane in Prima Squadra la trovo molto utile, ma troppi di questi, passata la leva obbligatoria, vanno a perdersi. Un ragazzo che oggi ha 22/23 anni non può essere considerato un “vecchio”, sicuramente ha ancora bisogno di giocare e crescere per essere pronto e quindi, per mandarlo in prestito da altre parti, l’idea è di farlo crescere in casa nostra, cosicchè, in caso di necessità, o ancora meglio in caso di netto miglioramento, possa essere immediatamente arruolato in Promozione. Ai giovani vorremo aggiungere uomini di esperienza che qui hanno giocato e soprattutto lasciato un segno importante, che possano insegnare ai ragazzi la cultura dell’allenamento e cosa significhi indossare la maglia del Taggia.