Andora, non basta il 5° gol stagionale del “Cobra” contro il San Filippo:”Prestazione buona, peccato per la mancata vittoria”

Pareggio esterno per 2 a 2 dell’AC Andora sul campo del fanalino di coda San Filippo Neri. Ai nostri microfoni il “Cobra” Alessandro Greco, che in questa prima parte di stagione, ha già segnato 5 reti (3 in Coppa Liguria e 2 in campionato):

Ciao Cobra, parlami della partita di ieri..

È stata improntata nel modo giusto, abbiamo chiuso il primo tempo in vantaggio, grazie ad una splendida giocata di Enea Mane che mi ha permesso di segnare. Nella ripresa non siamo stati bravi a gestire il risultato, e abbiamo subito la rete del pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Con il nostro solito carattere ci siamo andati a riprendere di forza il vantaggio con il neo entrato Cutuli. Nel finale però per una nostra disattenzione abbiamo subito la rete del pareggio, purtroppo per noi sono 2 punti persi ma la cosa da cui dobbiamo ripartire è la buona prestazione che a mio parere ieri non è mancata

Com’è stato l’inizio di stagione dell’Andora?

Molto buono, siamo un gruppo davvero splendido e affiatato, questo ci ha permesso di superare il girone di coppa Liguria con determinazione. In campionato invece dopo lo scivolone all’esordio contro l’Aurora siamo a quota 4 punti in 3 partite, probabilmente meno di quello che speravamo, ma sono sicuro, conoscendo i miei compagni, che a partire da domani daremo un’accelerata a questa nostra stagione, anche perché devo ammettere che mi trovo in una rosa di uomini e calciatori veramente di livello!

Quale può essere la vostra dimensione quest’anno?

Questa squadra darà battaglia a tutti, il nostro obbiettivo sarà cercar di vincere ogni domenica, dopodiché al giro di boa e dopo aver affrontato tutte le squadre, scopriremo dove possiamo arrivare, ma le potenzialità di questo gruppo mi fanno pensare che lotteremo fino alla fine per le posizioni di vertice.

In che ruolo stai giocando quest’anno?

Ormai è da tre anni che sono tornato a giocare in attacco, il mio ruolo originale, che mi piace molto e mi fa divertire al di là dei gol, perché comunque mi reputo un giocatore molto generoso e altruista. All’occorrenza come è successo ieri posso anche aiutare i miei compagni nella posizione di centrocampista.

A chi dedichi questo gol?

Come sempre alla mia fidanzata Marianna, che da sempre è la mia più grande tifosa e mi sostiene nei momenti più duri!