Coppa Italia: poker Ospedaletti sul campo dell’Alassio, Matteo Galiera firma una tripletta. Orange a punteggio pieno

Ospedaletti: 1 Ventrice, 2 Mamone, 3 Alberti, 4 Negro Al., 5 Negro An., 6 Cassini, 7 Sturaro, 8 Allegro, 9 Espinal, 10 Foti, 11 Galiera
A disposizione: 12 Frenna, 13 Ambesi, 14 Facente, 15 Cambiaso, 16 Schillaci, 17 Allaria, 18 Aretuso, 19 Alasia
Allenatore: Andrea Caverzan

Alassio: 1 Pastorino, 2 Campagna, 3 Mombelloni, 4 Farinazzo, 5 Eretta, 6 Franco Ri. R., Basso, 8 Franco Ro., 9 Greco, 10 Di Lorenzo, 11 Damonte
A disposizione: 12 Colombo, 13 Taku, 14 De Luca, 15 Roda, 16 Lupo, 17 Esposito
Allenatore: Cristian Cattardico

Arbitro: Sig. Leonardo Ravera
Assistenti: 1° Sig. Dimitri Giorgio Ghio; 2° Sig. Viktor Trajanovski

Marcatori: 14’, 87’ e 90’+3’ Galiera; 42’ Allegro aut.; 64’ Basso; 79’ Aretuso

L’Ospedaletti di mister Andrea Caverzan si conferma dopo la vittoria all’esordio in Coppa contro l’Imperia. Gli orange si impongono 4-2 sul campo dell’Alassio grazie alla fantastica tripletta di Galiera e alla rete di Aretuso e viaggiano così a punteggio pieno in testa al girone.

Grande prestazione per l’Ospedaletti che si porta in vantaggio già al 14’ con Galiera, abile a sfruttare al meglio l’assist di Allegro.
Prima frazione di gioco a tinte orange, Alassio pericoloso solo in un paio di occasioni. Gioco nelle mani degli ospiti che, però, non riescono a concretizzare. E, come insegnano le ciniche regole del calcio, ecco che arriva la beffa al 42’ con l’autorete di Allegro su azione di calcio d’angolo.

La gara si accende nella ripresa. Al 64’ l’Alassio si porta sul 2-1, ma il vantaggio dei padroni di casa dura solo un quarto d’ora. Al 79’, infatti, Aretuso segna la rete del 2-2 che, di fatto, sposta gli equilibri del match.
È poi Galiera a mettere la sua firma sulla gara. Nel giro di 6 minuti, all’87’ e al 93’, l’attaccante orange sigla la sua personale tripletta e sancisce il 4-2 finale.