Cuore e sudore premiano l’Ospedaletti, gli orange battono in rimonta 3-2 la capolista Albenga

L’Ospedaletti si fa il regalo di Natale più bello: grande prova di carattere, vero cuore orange e vittoria in rimonta contro la capolista.
Le buone prestazioni delle ultime uscite hanno purtroppo fruttato pochi punti, ma oggi, contro l’Albenga, i ragazzi di mister Maiano hanno portato a casa il meritato bottino pieno.
Con Frenna infortunato in porta va Ventrice e sulla linea di difesa c’è l’esordio dal primo minuto per il classe 2002 Ferrari. Prima da titolare anche per Salmaso, ultimo acquisto in casa orange. Con Calderone non al meglio, c’è Alasia punta centrale.

Parte subito forte l’Ospedaletti e, dopo pochi secondi, Negro svetta di testa su cross di Salmaso ma conclude alto di poco. Ma a passare per primo è l’Albenga che, al 5’, va in vantaggio con il calcio di punizione di Campelli.
Al 13’ Ferrari si mette in mostra colpendo di testa su calcio d’angolo, ma la sfera finisce sul fondo. Cinque minuti più tardi l’Ospedaletti manovra magistralmente nella metà campo avversaria e mette Alasia in condizione di battere a rete da pochi passi ma Vernice gli sbarra la strada. Al 24’ è Schillaci a tentare per due volte la battuta a rete ma la palla viene prima respinta dalla difesa e poi bloccata dal portiere.
Nonostante la pressione dell’Ospedaletti è l’Albenga a trovare nuovamente la rete al 26’ con Jebbar che firma il doppio vantaggio ospite.
L’Ospedaletti impiega solo due minuti a riaprire il match. Al 28’ ci pensa Martini che trafigge l’immobile Vernice con una gran botta dalla distanza.
È l’ultima emozione del primo tempo.

Nella ripresa si mette subito in mostra Ventrice che, al 55’, dice di no al tentativo ravvicinato avversario con un’uscita bassa da manuale.
L’Ospedaletti inizia a costruire la sua rimonta mostrando grande carattere e determinazione e trovando anche la rete con Fici, la cui gioia viene però spenta sul nascere dal fischio dell’arbitro che annulla per fallo in attacco a dir poco dubbio.
Al 76’ Schillaci si accentra e prova la conclusione mancina, ma la sfera finisce di poco a lato alla sinistra del portiere. Sempre Schillaci al minuto 83’ si vede respingere dalla barriera un calcio di punizione, sulla ribattuta va Aretuso che conclude a lato di poco.
Nei minuti finali si concretizza il capolavoro orange: al 90’ la rete del pari con Calderone che supera il portiere avversario di testa su perfetto cross di Salmaso e, in pieno recupero, il numero 11 confeziona un altro assist al bacio, questa volta per Galiera che si fa trovare pronto e la mette dentro per la rete del definitivo 3-2.

Gli orange chiudono così il 2021 con una splendida e meritata vittoria in rimonta che li rilancia dopo alcune uscite poco fortunate e fa morale in vista del nuovo anno.

LE FORMAZIONI

Ospedaletti: 1 Ventrice, 2 Ferrari (89’ 13 Valcelli), 3 Fici, 4 Martini (76’ 19 Sabre), 5 Ambesi, 6 Negro, 7 Cassini (62’ 20 Calderone), 8 Aretuso, 9 Alasia (56’ 18 Galiera), 10 Schillaci, 11 Salmaso

A disposizione: 12 Bazzoli, 14 De Mare, 15 Facente, 16 Saih, 17 Barbagallo

Allenatore: Christian Maiano

Albenga: 1 Vernice, 2 Barisone, 5 Coulibaly, 8 Dagnino, 9 Carballo (84’ 7 Lupo), 14 Gibilaro, 19 Basso, 23 Campelli, 24 Graziani G., 25 Graziani T. (62’ 11 Di Bella), 26 Jebbar (72’ 21 Ruffo)

A disposizione: 12 Scalvini, 3 Patrucco, 13 Anich, 16 Belvedere, 28 Parascosso

Allenatore: Alessandro Lupo

Arbitro: Sig. Emanuele Fontana (Savona)

Assistenti: 1° Sig. Gezim Rushanaj (Genova); 2° Florjana Dici (Savona)

Marcatori: 5’ Campelli, 26’ Jebbar, 28’ Martini, 90’ Calderone, 90’+3 Galiera
Ammoniti: Graziani G., Ambesi, Coulibaly, Valcelli, Calderone

Pietro Zampedroni

Ufficio Stampa Ospedaletti Calcio

339 5354697