Giudice Sportivo: non omologato il risultato di Loanesi-Camporosso

LOANESI SAN FRANCESCO, nei termini e con le modalità previsti dall’art. 67, primo comma, del C.G.S., con cui viene chiesta la ripetizione della gara medesima, per supposto errore tecnico dell’arbitro;

” Vista la successiva formalizzazione del reclamo in questione nei termini e con le modalità previsti dall’art. 67, secondo comma, del C.G.S., in cui la ricorrente pone a motivo del gravame il fatto che, nella partita in questione, la Società ricorrente avrebbe segnato una rete in modo irregolare, convalidata dal ddg, il quale, poi, avrebbe sostenuto di aver commesso un errore e che avrebbe riportato il tutto a referto, salvo, una volta terminata la gara, rimangiarsi il tutto con il Dirigente Accompagnatore Ufficiale, quando questi si era recato a recuperare i documenti; ”

Visto il disposto dell’ art. 67, commi 6 e 7, del C.G.S.; Il G.S. Dispone: ” Di soprassedere all’omologazione del risultato conseguito sul campo;

” Di fissare nel giorno 23/01/2020 la data in cui verrà assunta la pronuncia sul ricorso in esame; ” Di darne comunicazione alla Società LOANESI S. FRANCESCO ed alla Società CAMPOROSSO, ai fini dell’applicazione del disposto dell’ art. 67, comma 7, del C.G.S. Sono fatti salvi i provvedimenti adottati dal ddg, nel corso della gara in questione.

Firmato Il Giudice Sportivo Dott. Gianfranco Ricci

 

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

SOCIETA’ AMMENDA

Euro 150,00 LOANESI SAN FRANCESCO – A titolo di responsabilità oggettiva, per non aver impedito l’ingresso di una persona, non in distinta, nell’area riservata, che entrava, poi, nello spogliatoio del ddg, assieme al massaggiatore della Società, e, qualificandosi come un dirigente della stessa, protestava reiteratamente contro il ddg e gli AAAA, rivolgendo loro anche reiterate frasi ingiuriose; per il comportamento tenuto dal proprio Massaggiatore a fine gara, nei confronti del ddg (sanzione aggravata per la totale assenza di qualsivoglia comportamento proattivo da parte dei propri dirigenti a tutela del ddg, nei fatti che hanno visto coinvolti propri tesserati a fine gara).

 

DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 27/ 2/2020

STALTARI ANTONIO (LOANESI S.FRANCESCO)

A fine gara, nell’area antistante lo spogliatoio del ddg, continuava a protestare contro lo stesso, affinchè egli refertasse un proprio presunto errore di valutazione; al rifiuto opposto dal ddg, tentava più volte di entrare a contatto con lui, senza riuscirvi solo grazie all’intervento dei dirigenti avversari che lo trattenevano e, contemporaneamente, urlava al ddg stesso ripetute espressioni ingiuriose, accompagnate da reiterate minacce, anche di morte. Entrava, poi, nello spogliatoio del ddg, assieme ad un sedicente dirigente della Società, non in distinta.