IL CAMBIAMENTO DEI VALORI NEL CALCIO: C’E’ BISOGNO DI SOSTANZA

Articolo tratto dalla Pagina Facebook di Mr. Alessandro Zenone

Miroslav Klose fece queste dichiarazioni qualche anno fa, ma risultano quanto mai attuali. Ritengo che questo “ribaltamento” di valori sia una delle cause del declino del nostro calcio. Oggi si guarda tanto all’apparenza e poco alla sostanza. A tutti i livelli:

Ci sono ragazzi che in tenera età figurano nella rosa di una società professionista e già si credono arrivati in cima, mentre sono ancora alla base della montagna, e se non sono preparati adeguatamente per la scalata, prima o poi dovranno tornare indietro.

Ci sono genitori che sono disposti a pagare, o a farsi oltre 100km al giorno per far inserire i loro figli in una società blasonata, magari in un secondo o terzo gruppo, pur di poter dire “mio figlio gioca nella…”, quando invece avrebbero potuto trovare soluzioni decisamente migliori vicino casa.

Ci sono società che inventano qualunque cosa pur di accaparrarsi un iscritto in più, vendono fumo, fanno promesse che non potranno mai mantenere, puntano tutto sull’immagine e poi mancano di sostanza, pensano solo ad ingrossare il proprio conto in banca e non a far crescere al meglio i ragazzi.

Ora più che mai c’è bisogno di valori. C’è bisogno di sostanza.

I ragazzi devono pensare a migliorarsi sempre, a lavorare duro sul campo, ad ascoltare i consigli dei propri mister e non al modello di scarpette, alla marca del completino o alla perfezione del campo da gioco.

I Genitori devono preoccuparsi dell’ambiente in cui i propri figli cresceranno, della competenza dello staff, dei valori che REALMENTE vengono insegnati ai ragazzi. Non è importante se giocano un tempo in più o in meno o se vincono le partite ed i campionati, è importante che crescano in un ambiente sano, che apprendano dei valori, che capiscano cos’è la meritocrazia e che imparino a giocare a calcio, ognuno con i propri tempi. Preoccupatevi di queste cose, non del nome della società o dei tornei vinti.

Le società devono preoccuparsi di dare ai propri iscritti l’opportunità di crescere in un ambiente sano, con uno staff competente, che sappia insegnargli a praticare questo sport, e che soprattutto sappia trasmettergli dei valori. Devono mettere in condizione lo staff di lavorare al meglio, e dare ai ragazzi l’opportunità di mettersi in mostra, confrontandosi anche con realtà importanti (quando saranno pronti).

Il calcio dovrebbe andare in questa direzione, con meno chiacchiere e più fatti, meno apparenza e maggiore sostanza.

Mr. Alessandro Zenone