Ospedaletti, non basta il primo gol orange di Martini: la capolista Taggia si impone 2-1

Per la gara in casa della capolista Taggia mister Biffi deve ancora fare i conti con le tante assenze di uomini chiave in tutti i reparti. Martelli si deve reinventare esterno di difesa, mentre a centrocampo c’è l’esordio dal primo minuto del 2002 Vicari. In attacco Alasia fa coppia con Semati.

Gara subito combattuta sin dai primi minuti su un terreno in pessime condizioni e reso pesante dalla pioggia. Succede nelle prime fasi di gioco fino a quando al 22’ Alasia inventa una spettacolare rovesciata che non si infila sotto al sette solo grazie all’intervento decisivo di D’Ercole.
Due minuti più tardi mister Biffi è costretto al cambio in porta. Frenna deve uscire per le conseguenze di uno scontro di gioco con Gambacorta su azione d’angolo. Il violento colpo alla testa costringe il numero 1 orange a ulteriori accertamenti in ospedale. Tra gli applausi dello ‘Sclavi’ entra in campo al suo posto Ventrice subito chiamato in causa da una conclusione ravvicinata degli avversari e poi, al 37’ da un tiro dalla distanza di Gallo.
Al 42’ ancora Ventrice sugli scudi. Punizione di Travella, il numero 12 orange si distende sulla sua destra e devia in angolo.
Dopo tre minuti di recupero il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa il Taggia costruisce il suo doppio vantaggio nel giro di otto minuti. Al 56’ Ravoncoli finalizza in rete una confusa azione di calcio d’angolo con mischia in area, mentre al 64’ Gallo mette la propria firma sul match con una botta dalla distanza che si insacca nel sette.
L’Ospedaletti reagisce e al 69’ Martini si inserisce bene su cross di Cassini, palla di poco a lato alla sinistra del portiere. Tre minuti più tardi ci prova Martini dalla distanza, blocca D’Ercole. Martelli protagonista anche al 74’ quando scivola via tra diversi avversari,  entra in area di rigore e viene abbattuto da Travella. È calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso numero 8 orange, ma il suo tentativo viene neutralizzato da D’Ercole; sulla ribattuta si fa trovare pronto Sabre che conclude da distanza ravvicinata, D’Ercole para ancora ma nulla può sul terzo tentativo di Martini che lo supera. Gli orange accorciano le distanze.
Ospedaletti più propositivo e sbilanciato in avanti alla ricerca del pari. A due minuti dal 90’ Ventrice risponde ancora ‘presente’ e neutralizza il tentativo di Carletti lanciato in solitaria verso la porta.
Nei tre minuti di recupero gli orange si riversano in avanti ma il Taggia resiste anche ai tre calci d’angolo consecutivi negli ultimi secondi di gioco, difende il 2-1 e porta a casa i tre punti.

LE FORMAZIONI

Ospedaletti: 1 Frenna (24’ 12 Ventrice), 2 Negro, 3 Fici, 4 Cambiaso, 5 Giovanati, 6 Vicari (57’ 13 Martini), 7 Cassini (71’ 18 Sabre), 8 Martelli, 9 Alasia, 10 Schillaci, 11 Semati

A disposizione: 12 Ventrice, 13 Martini, 14 Facente, 15 Saih, 16 Leone, 17 Porcelli, 18 Sabre, 19 Aretuso

Allenatore: Roberto Biffi

Taggia: 1 D’Ercole, 2 Cortese, 3 Elkamli (86’ 15 Salmaso), 4 Negro (65’ 18 Scappatura), 5 Ravoncoli, 6 Fiuzzi, 7 Travella, 8 Gallo, 9 Gambacorta (81’ 19 Carletti), 10 Miceli, 11 Rotolo

A disposizione: 12 Pronesti, 13 Sadki, 14 Grandi, 15 Salmaso, 16 Bucarelli, 17 Boeri, 18 Scappatura, 19 Carletti, 20 Cadenazzi

Allenatore: Simone Siciliano

Arbitro: Sig. Francesco Tortora (Albenga)

Assistenti: 1° Sig. Claudio Costantino (Albenga); 2° Sig. Matthias Crisafulli (Imperia)

Marcatori: 56’ Ravoncoli, 64’ Gallo, 75’ Martini
Ammoniti: Martelli, Cambiaso, Rotolo, Fiuzzi, Biffi, Cortese