Taggia, il rigore di Paolo Tarantola affonda il Bragno:”Dedico il gol alla mia fidanzata Martina. Complimenti a mio cognato per la prima tripletta in Serie D”

BRAGNO: Giribaldi, Scerra, Paroldo, Croce, Kuci, Pietrosanti, Fenoglio, Negro, Zunino, Torra, Brovida. A disposizione: Piccardi, Calvanico, Maia, Venturino, Berta, Borkovic, Vejseli.

TAGGIA: Pronesti, Travella, Minghinelli, Tarantola, Ravoncoli, Fiuzzi, Gallo, Gerbasi, Gambacorta, Celotto, El Kamli. A disposizione: Munafo, Codeglia, Russo, Cadenazzi, Sina, Ferrigno, Cutellé, Conrieri, Cuneo.

Al Taggia basta un rigore di Paolo Tarantola per superare l’ostacolo Bragno e mantenere la testa della classifica del campionato di Promozione Girone A. Per il centrocampista e capitano giallorosso si tratta del 3° centro stagionale, ecco il suo commento ai nostri microfoni:

Partita complicata su un campo difficile. Il Bragno è una squadra fisica, ben organizzata e preparata. Per noi è stata la quinta gara in appena 15 giorni e arrivava dopo il recupero di mercoledì contro la Sestrese su un campo pesantissimo. Volevamo vincere per rimanere in vetta e ci siamo riusciti. Dedico il gol alla mia fidanzata Martina e a questo grande gruppo, perchè a prescindere da chi gioca siamo sempre in 25 ad ogni allenamento. Ci tengo poi a fare i miei complimenti a mio cognato Pippo Scalzi, per la sua prima tripletta in Serie D…che sia la prima di una lunga serie.